PROGETTI DI ACCOGLIENZA

ACCOGLIENZA ORDINARIA

A partire dal 2016, con l’adesione del Comune di Vicenza al Sistema di Protezione Richiedenti e Rifugiati, l’Associazione è diventa uno degli enti gestori del progetto nel territorio del comune accogliendo 15 dei 50 beneficiari del Progetto. Questi sono divisi in 4 appartamenti e sono sia singoli che nuclei familiari.
Quello dello SPRAR è un progetto di accoglienza integrata che ha come obiettivo principale la riconquista dell’autonomia individuale delle persine accolte, che sino i veri e proprio protagonisti del progetto e del loro percorso di accoglienza.
Tutti i servizi sono garantiti da operatori, che condividono l’attività con i volontari a favore dei rifugiati.

Le attività regolarmente svolte consistono in:

• accoglienza materiale del beneficiario;
• orientamento e accesso ai servizi del territorio;
• accompagnamento individuale nella preparazione professionale e nell’apprendimento dell’italiano;
• accompagnamento nell’inserimento lavorativo;
• azioni culturali per favorire la sensibilizzazione e il dialogo;
• orientamento legale
• supporto sanitario, socio e psicologico.

ACCOGLIENZA STRAORDINARIA

Tutti i servizi sono garantiti da operatori e volontari che condividono l’attività, a favore dei rifugiati, sulla base della mission del Jesuit Refugee Service. Le diverse accoglienze rivolte a titolari e richiedenti protezione internazionale vengono effettuate in appartamenti situati in città e nella Provincia di Vicenza. Ogni ospite è seguito da operatori con i quali si può confrontare costantemente per la pianificazione e realizzazione di un percorso personalizzato condiviso.
Per quanto riguarda in particolare l’accoglienza straordinaria oggi l’Associazione ha in accoglienza 36 persone tra singoli e nuclei familiari monoparentali. Si è scelto di portare avanti questo tipo di accoglienza creando dei progetti specifici nei diversi territori, per cui l’accoglienza dei richiedenti possa essere un’esperienza di sviluppo per il territorio oltreché per gli ospiti accolti. Si sono creati quindi gruppi di accoglienza formati da volontari a supporto alle persone accolte.
Ad oggi in questa modalità siamo presenti nel Comune di Isola Vicentina, Camisano Vicentino, Recoaro Terme e ovviamente nel Comune di Vicenza.

Le attività regolarmente svolte consistono in:

• accoglienza materiale del beneficiario;
• orientamento e accesso ai servizi del territorio;
• accompagnamento individuale nella preparazione professionale e nell’apprendimento dell’italiano;
• accompagnamento nell’inserimento lavorativo;
• azioni culturali per favorire la sensibilizzazione e il dialogo;
• orientamento legale
• supporto sanitario, socio e psicologico.

SEMIAUTONOMIE

Attiviamo percorsi di accoglienza di sgancio per beneficiari in uscita dai progetti, soluzioni per permettere di raggiungere una completa autonomia non sempre possibile alla fine dei percorsi di accoglienza in particolare straordinaria.